Il rilancio di Pozzuoli come attrattore turistico a livello internazionale

Il turismo incide per ben il 10% sul prodotto interno lordo e sul numero dei posti di lavoro nel nostro Paese.
La maggior parte del Patrimonio Culturale mondiale come ben sappiamo è Italiano, ma consapevolmente non valorizzato in modo adeguato e nonostante se ne parla ormai da anni, ben poco è cambiato.

L'offerta turistica del comune di Pozzuoli

Il Comune di Pozzuoli presenta ben 9 siti archeologici che fanno parte del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, Area costituita da un complesso insieme di strutture geologiche, generate da eruzioni reiteratesi con cadenza ciclica. Nell’area sono riconoscibili almeno ventiquattro (dei circa quaranta noti agli studiosi) tra crateri ed edifici vulcanici, alcuni dei quali ancora attivi, presentano manifestazioni gassose effusive come la Solfatara o idrotermali come Agnano, Pozzuoli, Lucrino, e sono causa del fenomeno del bradisismo.

Il progetto di Federica Buonanno di Progetto in Comune a Pozzuoli

Federica Buonanno, candidata per Progetto in Comune alle prossime amministrative del 12 Giugno, ha posto come obiettivo primario del suo programma  quello di rendere il patrimonio culturale ed ambientale che possiede la città di Pozzuoli, un ATTRATTORE TURISTICO.
Ciò non significa trasformare il patrimonio culturale in slogan accattivanti, ma piuttosto dare un’utilità socio-economica oltre che storico-artistica.
L’investimento nella cultura , nella sua valorizzazione e quindi nell’innovazione è una strategia per combattere la disoccupazione ed è quindi fondamentale valorizzare questa risorsa.
La valorizzazione turistica del nostro territorio non è solo concentrata sulla risorsa ambientale in se stessa, ma è l’insieme degli elementi che la compongono: Cultura e tradizioni, gastronomia, enti locali, associazioni, infrastrutture, servizi ed imprese.

Cosa è stato fatto dall'amministrazione puteolana finora?

Il comune di Pozzuoli negli anni ha raggiunto grande traguardi, attraverso per esempio il Programma Integrato Urbano PIU EUROPA
“Il POR Campania 2007/2013, nell’ambito dell’Asse 6 “Sviluppo Urbano e qualità della vita”, prevede, attraverso l’Obiettivo operativo “6.1 – CITTA’ MEDIE”, per
le città medie con popolazione superiore a 50.000 mila abitanti, la definizione di specifici programmi integrati, definiti PIU EUROPA, finalizzati a migliorare le
funzioni urbane superiori, assicurare le condizioni di sviluppo sostenibile, sociale ed economico e rafforzare l’attrattività e la competitività delle città medie
campane. Tali obiettivi si prevede possano essere perseguiti attraverso interventi di rivitalizzazione socio-economica sostenibile e di miglioramento della qualità urbana, energetica ed ambientale e, dunque, della qualità di vita dei cittadini.


I principi guida di tali strumenti sono:

1) la sostenibilità delle scelte, ottenuta mediante la partecipazione dei cittadini e della società civile in modo da accrescere la legittimità e l’efficacia delle azioni,
attraverso l’attivazione di forum condotti con riferimento alla metodologia di Agenda 21 Locale;
2) il perseguimento di una alta qualità di vita, applicando i principi di sostenibilità ambientale, sociale e di eco-compatibilità;
3) il rafforzamento del partenariato tra i soggetti pubblici e tra pubblico e privato;
4) l’ottimizzazione della spesa sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.
La Giunta Regionale, con deliberazione n° 282 del 15/02/2008 ha formalmente dato avvio ai Programmi Integrati Urbani P.I.U. Europa approvando, tra l’altro,
lo schema generale del Protocollo d’Intesa, che di fatto rende operativo il processo di programmazione con le Città coinvolte, nonché il quadro indicativo delle
risorse stanziate e dei relativi criteri di assegnazione.
Le aree oggetto del programma integrato della Città di Pozzuoli si concentrano in un ambito territoriale che include il centro storico, aree in prossimità della linea di costa ed aree particolarmente pregevoli dal punto di vista storico-architettonico .
In particolare, secondo quanto predisposto dal suddetto Documento si prevede la riqualificazione dell’ambito che va dalla linea di costa ai piedi del Rione Terra fino al Lago di Lucrino ed aree adiacenti, con l’obiettivo di pervenire ai risultati attesi riconducibili:
– alla riqualificazione ambientale e paesaggistica;
– al potenziamento dell’integrazione del sistema mobilità;
– allo sviluppo ed alla riorganizzazione di attività economiche consone.

I progetti di Federica Buonanno per il rilancio turistico di Pozzuoli

Per far sì che il Turismo diventi la maggiore attrattiva del nostro comune in modo efficiente, è importante secondo Federica Buonanno attuare questi 5 punti fondamentali:

  1. Promuovere il territorio
  2. Generare visibilità
  3. Innalzare la qualità dell’offerta turistica
  4. Attrarre nuovi flussi turistici
  5. Favorire la crescita economica del territorio


Per valorizzare gli attrattori turistici di Pozzuoli bisogna digitalizzare il patrimonio puntando sui principali siti di interesse del territorio.


In seguito occuparsi della promozione di numerosi eventi, ma soprattutto, realizzazione di una serie di materiali promozionali volti a presentare ai potenziali turisti il patrimonio artistico e culturale del Comune ed in particolare a valorizzare le risorse più importanti del territorio.

L’obiettivo primario è quello di rendere Pozzuoli una Destinazione Turistica, ovvero un ambito territoriale nel quale ha sede un complesso di
attrattive che possono soddisfare i bisogni e gli interessi di un determinato segmento di domanda turistica.


La promozione di una destinazione è l’obiettivo primario degli enti del turismo, ma anche delle strutture che lavorano sul territorio e
di conseguenza di agenzie viaggi e tour operator.


Ciò consiste nella creazione di un’immagine intorno alla meta in oggetto che sappia rispondere ai bisogni dei viaggiatori e che li motivi a fare le valigie e a partire.

BUONANNO FEDERICA

Una nuova segnaletica turistica integrata

L’attuazione del progetto può preveder ad esempio la dotazione di una nuova Segnaletica Turistica Integrata con
il QR Code, con Pannelli di informazione turistica di benvenuto e frecce direzionali, che aiutano i visitatori a raggiungere agevolmente e conoscere le numerose bellezze storico-artistiche presenti all’interno del territorio comunale.

  1. Arredo urbano omogeneo
  2. Comunicazione turistica
  3. Qr code
  4. Virtual tour
  5. Foto illustrative

Il video marketing turistico per attrarre visitatori

Sono molti gli Strumenti di Comunicazione Digitale che si possono usare per Promuovere l’Offerta Turistica di un Territorio e
Attrarre così più Turisti.
Il Web è un Mercato Enorme. E può esserlo anche per il nostro Comune per Attrarre Più Turisti.
Oltre il 70% dei Turisti di tutto il Mondo infatti sceglie la propria Vacanza cercando informazioni su Internet e per promuovere
il Turismo è bene usare il Marketing Turistico.
Per far si che un turista scelga di visitare un territorio, bisogna che lo conosca, quindi c’è bisogno della giusta visibilità.
Gli strumenti digitali che bisogna utilizzare, sono ad esempio tour virtuali 360°, che danno un esperienza ai potenziali turisti e la creazione di un Brand che rappresenti il maggior punto di attrattiva del comune con logo e grafica coordinata ed eventi per la promozione culturale.